Idealservice: persone, ambiente, futuro.
Comune di
San Lorenzo Nuovo

Numero Verde

Per qualsiasi informazione puoi chiamare il Numero Verde 800 688583.

Attivo dal lunedì al sabato

alle 8.00 alle 18.00

Regole della raccolta

► Esponi i contenitori e/o i sacchi in prossimità del tuo numero civico, su suolo pubblico e carrabile, la sera prima del giorno di raccolta, dalle ore 21.00 alle ore 24.00.

► Dopo lo svuotamento, i contenitori devono essere ritirati dal suolo pubblico.

► Verranno ritirati, nel giorno stabilito, solo i rifiuti conformi alle istruzioni.

Altre raccolte

► Servizio di raccolta pannolini e pannoloni

Servizio su attivazione gratuito: per maggiori informazioni rivolgiti agli uffici comunali. La raccolta avviene nelle giornate di martedì, giovedì e sabato.

► Servizio di raccolta ingombranti e RAEE

Servizio su prenotazione gratuito: puoi richiedere il ritiro a domicilio chiamando il Numero Verde 800 688583 - 1° mercoledì del mese.

► Isola ecologica non residenti: accesso solamente con tessera

Centro di raccolta

Il Centro di Raccolta di San Lorenzo Nuovo si trova in Località Cava Merle

 

Orari di apertura

MARTEDI                            10.00 – 11.30

GIOVEDI                              14.30 – 16.00

MERCOLEDI                        10:00 – 12:00

Come si fa la differenziata?

Leggi la nostra guida rapida e impara a differenziare bene i tuoi rifiuti.

Carta e cartone

Tutto il materiale cartaceo per stampa e scrittura e il cartone per imballaggi. La carta e il cartone vanno conferiti sfusi e pressati per ridurne il volume.

Cosa si può conferire:

confezioni per bevande e alimenti in tetrapak e tetrabrick, confezioni per pizza da asporto pulite, fogli e fotocopie, giornali, imballaggi in carta o cartone della pasta, del riso, dei corn flakes, dei biscotti, libri e quaderni, riviste, scatole, sacchetti in carta, vaschette portauova in cartone.

Cosa non si può conferire:

assorbenti igienici, carta forno, mozziconi di sigaretta, pannolini e pannoloni.

Organico

Scarti alimentari e altri rifiuti biodegradabili.

Cosa si può conferire:

alimenti avariati, bucce, bacelli, bustine di tè e tisane, cenere spenta, croste di formaggio, farinacei in genere, fiori recisi e piante domestiche, fondi caffè, gusci d’uova, interiora di piccoli animali, lettiere biodegradabili (in piccole quantità) per cani e gatti, lische, noccioli, ossa, ortaggi, pane, pasta, pizza, resti di carne, scarti di frutta e verdura, scarti e avanzi di cucina crudi e cotti, segatura (in piccole quantità), stecchino di legno dei gelati, stuzzicadenti, tappi di sughero.

Cosa non si può conferire:

assorbenti igienici, pannolini e pannoloni, cenere in grandi quantità, scarti e ramaglie di giardinaggio, stracci.

Plastica

Imballaggi con cui vengono confezionati i prodotti finiti che si acquistano in negozio (per generi alimentari e non solo). La plastica va conferita ridotta di volume e privi di evidenti residui del contenuto.

Cosa si può conferire:

blister (gusci) per giocattoli o altri oggetti, bottiglie (vuote) in plastica per acqua e bibite, buste della spesa e imballo secondario per bottiglie di acqua minerale/bibite e similari, buste e contenitori in plastica per uova e alimenti, cassette in plastica per frutta e verdura, contenitori e flaconi dei prodotti per l’igiene personale e la pulizia della casa (shampoo, bagnoschiuma, detergenti, detersivi, creme), contenitori e imballaggi in polistirolo, contenitori rigidi/flessibili per alimenti in genere (es. per salse, creme, yogurt, affettati, formaggi, pasta fresca, frutta, verdura, gelati, dessert, vassoi interni per dolciumi), grucce appendiabiti, involucri di snack e merendine, pellicole per alimenti, piccoli vasi e taniche che abbiano contenuto liquidi non pericolosi e taniche ( sotto i 5 lt.) che abbiano contenuto rifiuti pericolosi, piatti e bicchieri usa e getta, sacchetti per alimenti (es. pasta, riso, patatine, caramelle, snack, surgelati, pasta fresca), reti per frutta e verdura, sacchi per prodotti di giardinaggio o alimenti per animali, vaschette in polistirolo, piccoli vasi da fiori e piantine utilizzati solo per la vendita ed il trasporto, tappi in plastica.

Cosa non si può conferire:

articoli per l’edilizia, beni durevoli in plastica come elettrodomestici o elementi di arredo, custodie per cd o dvd, giocattoli.

Secco indifferenziato

Il rifiuto secco indifferenziato è la parte dei nostri rifiuti che non può essere riciclata.

Cosa si può conferire:

abiti usati non riutilizzabili, accendini, astucci, bigiotteria, candele, cappelli, carta carbone -  plastificata – cerata – vetrata - oleata, cassette video/audio, cd e dvd e relative custodie, cerotti, cosmetici, cotone idrofilo, cotton fioc, elastici, etichette e nastro adesivo, evidenziatori, feltrini, floppy disc, giocattoli, gommapiuma, gomme, lettiere non biodegradabili, matite, mozziconi di sigaretta spenti, nastri, occhiali e lenti, oggetti in gomma, ombrelli, palloni, pannolini, pannoloni e assorbenti igienici, peluche, penne, pennarelli, pettini, piattini, porcellana, posate in plastica usa e getta, rasoi usa e getta, righelli, rullini e negativi, sacchetti dell’aspirapolvere, sapone, scarpe, spugne, stracci sporchi, tazzine, terracotta, trucchi, tubetti dentifricio e spazzolini da denti, vasi in ceramica, fazzoletti di carta usati, carta assorbente contaminata, scontrini fiscali.

Cosa non si può conferire:

materiali riciclabili, sfalci e potature, tutti i rifiuti pericolosi.

Pannolini e pannoloni

I prodotti sanitari assorbenti. Servizio su attivazione gratuito.

Cosa si può conferire:

pannolini, pannoloni, traverse salva letto.

Cosa non si può conferire:

materiali riciclabili, rifiuti pericolosi.

Vetro e lattine

Sono tutti i contenitori in vetro e alluminio con cui vengono confezionati i prodotti alimentari e non solo. Vetro e lattine vanno conferiti privi di evidenti residui del contenuto.

Cosa si può conferire:

bicchieri, bottiglie, caraffe, fiale vuote, lattine per bevande, scatole e lattine in banda stagnata, vasetti per alimenti in vetro, vaschette in alluminio.

Cosa non si può conferire:

ceramiche, cristalli, lampadine, pirex, specchi.

Compostaggio domestico

Processo di riciclaggio dei rifiuti organici di origine vegetale o animale (es. residui di cucina, scarti di potatura del verde, ecc.) attraverso il quale si ottiene un ottimo fertilizzante naturale, chiamato compost.

Cosa si può conferire:

scarti di cucina, fiori recisi, sfalci d’erba, rametti e potature, foglie.

Cosa non si può conferire:

materiali non biodegradabili, tutti i rifiuti pericolosi.

Segnalazioni e richieste

Un modo semplice e veloce per inviarci le tue richieste o segnalarci la presenza di rifiuti abbandonati e altre irregolarità.

Vai al modulo

FAQ

La risposta alle domande più frequenti

Leggi le domande

Riciclabolario

Non sai dove gettare un rifiuto? Consulta il nostro dizionario online!

App Rifiuto Zero

L’applicazione gratuita che ti ricorda, con una notifica sul tuo smartphone, i giorni di raccolta.